Descrizione


Sulla vetta del Mt. Cimone esiste un'importante Stazione di ricerca per lo studio dell'atmosfera e dei cambiamenti del clima dove opera insieme l'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche, l'Ufficio Generale per la Meteorologia dell'Aeronautica Militare, il Centro di Radiochimica Ambientale dell'Università di Bologna, la Facoltà di Scienze Ambientali dell'Università di Urbino, il Joint Researche Centre - Centro della Comunità Europea con sede a Ispra e l'Istituto Nazionale per la Ricerca Scientifica e Tecnologica sulla Montagna.
L'attività di ricerca scientifica condotta sulla vetta più elevata dell'Appennino Tosco-Emiliano permette di studiare ed analizzare le concentrazioni e gli andamenti di diversi composti atmosferici ed i processi chimico-fisici a cui sono soggetti.
Essendo la Stazione completamente automatizzata, la maggior parte della strumentazione è controllata in modo remoto direttamente dal CNR di Bologna, grazie ad un collegamento satellitare a banda larga. La Stazione di Mt. Cimone permette inoltre di ospitare attività sperimentali nell'ambito di campagne nazionali ed internazionali di misura, che già hanno portato ad operare diversi ricercatori e tecnici stranieri presso la Stazione del CNR.
Per il monitoraggio delle concentrazioni di CH4 e CO2 è stato acquistato ed installato l'analizzatore Picarro G2301.